Back to top

Attività

Proposte della Commissione per le Relazioni Internazionali (CRI)

Sintesi delle proposte da sottoporre al CdP della SIE

(Documento interno di lavoro)

 

1) Prendere in considerazione la possibile diffusione della call della riunione scientifica annuale (RSA) della SIE su motori di ricerca internazionali (ad esempio INOMICS o altri canali), utilizzando "Conference Maker" per le submission dei papers. Inoltre, si potrebbe pensare a una riunione scientifica "intermedia" della SIE, con lo specifico scopo di trattare temi di attualità e/o di rilevanza internazionale, come ad esempio un’eventuale Conferenza mediterranea sullo sviluppo, che affronti anche il problema dell’emigrazione di massa dai Paesi africani, nella quale coinvolgere le società degli economisti dei Paesi mediterranei.

2) Decidere se l’uso dell’inglese debba essere obbligatorio in tutte le presentazioni della RSA, oppure si possa applicare l’uso del "buon senso" che si traduce in sessioni bilingue e possibili switch di lingua se sono presenti o entrano stranieri a presentazione iniziata.

3) Valutare la praticabilità di pubblicare una Special issue (SI) su rivista internazionale, che dovrebbe essere legata a una o più sessioni/temi della conferenza, tale per cui chi sottomette il paper per la RSA ha anche la possibilità di avere uno spazio nella SI (previa procedura di referaggio). Al momento, questa possibilità è valida solo per Italian Economic Journal. Si potrebbe pensare anche a un altro SI tematico legato alla conferenza annuale e, per facilitare l’operazione, si potrebbe invitare ad una sessione plenaria un Editor di un journal internazionale ogni anno e, parallelamente, concordare una SI sulla rivista in questione. Come primo tentativo, si suggerisce il nominativo di Oded Galor, Editor of the Journal of Economic Growth

4) Altri due canali di attrazione "internazionale" della RSA potrebbero essere i seguenti. Il primo è quello di associare alcune sessioni/temi della conferenza a un chair internazionale. Al momento, la presenza di speakers internazionali è garantita solo per le plenary lectures. L'estensione internazionale ad alcune sessioni "ordinarie" potrebbe essere una via d’interazione tra SIE e resto del mondo. Il secondo, che si muove nella stessa direzione, consiste nel far organizzare alcune sessioni della RSA a ricercatori italiani di buon livello, sui loro temi di ricerca. Il ricercatore prescelto contatta altri ricercatori, nazionali e/o internazionali, disposti a partecipare alla sessione (a loro spese). In questo modo aumenta l'interesse, anche a livello internazionale, verso la conferenza perché ci sono molte sessioni ben organizzate su argomenti specifici di buon livello.

5) Vanno fatti crescere i rapporti con l'International Economic Association (IEA) e la European Economic Association (EEA), organizzando come SIE sessioni tematiche nelle rispettive conferenze, così come è stato fatto per l'IEA 2017 in cui è prevista una sessione organizzata dalla SIE con 3 paper di relativi soci. Anche in questo caso, la SIE può farsi promotrice di tali iniziative scientifiche fuori dall’Italia, giocando di anticipo. In particolare, poi, si suggerisce di intensificare le relazioni con l’EEA, che organizza riunioni scientifiche annuali, mentre l’IEA si riunisce solo ogni tre anni. Oltre alle più note IEA e EEA, infine, lo stesso ruolo di collettore si potrebbe avere anche con altre conferenze internazionali di "economics". 

6) Una o più sessioni della RSA, infine, potrebbero essere dedicate al job market. L'idea è quella di attrarre persone che abbiano appena finito o stiano per finire il PhD, lasciando loro spazio per presentare il loro job market paper e mettendoli in contatto con referenti dei vari Dipartimenti di Economia italiani e/o altre istituzioni pubbliche e private. Se in questo potessimo trovare delle sinergie con IEA e EEA, ancora meglio. L’organizzazione di un job market non è semplice e richiede la presenza anche di Università straniere, il che aumenta la complessità del problema. Ciò non sminuisce tuttavia l’esigenza che un primo tentativo in questa direzione possa essere fatto.

 

Resoconto sessioni in collaborazione con SIE al Second World Congress of Comparative Economics

St. Petersburg, 15-17 giugno 2017

 

Il 15-17 giugno 2017 si è svolto a San Pietroburgo il Second World Congress of Comparative Economics.

A questo link https://spb.hse.ru/en/compecon/ è possibile trovare tutte le informazioni relative al convegno.

Qui potete trovare un breve resoconto sulle sessioni organizzate in collaborazione con la SIE.

 

 

World Finance Conference

Cagliari, 26-28 luglio 2017

 

A Cagliari dal 26 al 28 Luglio 2017 si è svolta la World Finance Conference.

Scarica il programma dell'evento 

wfc_program

wfc_program (869.33 KB)

 

 

Carrello 0 (0,00 €)
Il carrello è vuoto.