Regolamento SIE sui conflitti d’interesse

1. Ogni articolo sottomesso alle riviste della SIE e ogni lavoro presentato nelle Riunioni scientifiche annuali o in altre conferenze organizzate dalla SIE devono indicare, nella nota di ringraziamenti iniziale, le fonti di sostegno finanziario relative alla ricerca in oggetto.

2. Ogni autore deve segnalare, sempre nella nota di ringraziamenti iniziale, “parti interessate” dalle quali ha ricevuto sostegno finanziario per oltre 10.000 euro sotto forma di consulenze, finanziamenti alla ricerca e altro, negli ultimi tre anni. Vanno segnalati anche sostegni non monetari come ad esempio l’accesso a banche dati. Per “parte interessata” si intende ogni individuo, gruppo o organizzazione che ha un interesse finanziario, ideologico o politico collegato ai temi trattati nell’articolo o nel lavoro presentato.

3. Ogni autore deve comunicare il suo eventuale ruolo di consulente professionale, dipendente, funzionario, direttore o membro del board di imprese o di organizzazioni non profit rilevanti, che cioè hanno posizioni politiche, finalità o interessi collegati ai temi trattati dall’articolo o dal lavoro presentato.

4. Le regole di trasparenza sopra indicate si applicano ad ogni parente stretto o partner di ciascun autore.

5. Ogni autore deve comunicare se una parte interessata ha avuto il diritto di revisionare il lavoro prima della pubblicazione.

6. I casi di violazione del presente regolamento verranno deferiti al Collegio dei Probiviri.

I commenti sono chiusi.